Vote For Alessandro Angrisano

Alessandro Angrisano Produzioni Musicali



Indietro



Messaggio n. 8 del 04/12/2008

(del 04/01/2009 alle 16:08:19, in ENPALS news, letto 1813 volte) -

Oggetto: Insussistenza di obblighi contributivi presso l’Enpals per autori di testi/autori televisivi.

Sono pervenute, a questo Ente, richieste di chiarimenti da parte di alcune imprese, in merito alla sussistenza dell’obbligatorietà dell’iscrizione presso l’Enpals in relazione a particolari figure professionali - oggi molto diffuse nell’ambito dell’intrattenimento, soprattutto televisivo - quali gli autori di testi/autori televisivi.
Da quanto evidenziato dalle imprese istanti, le attività poste in essere dalle predette figure sono molteplici e poliedriche e possono consistere nell’ideazione e realizzazione di nuovi format televisivi1, nell’adeguamento al contesto italiano dei format provenienti dall’estero, nella ideazione e realizzazione dei testi per ciascuna puntata sulla base delle caratteristiche dello specifico programma da realizzare, nella preparazione delle scalette delle trasmissioni, nella scrittura dei quiz, nella scelta degli ospiti che interverranno, etc..

A tal riguardo, si fa presente che, come noto, l’obbligo di iscrizione a questo Ente si configura per tutti gli appartenenti alle categorie di cui al D.M. 15 marzo 2005 che ha adeguato l’elencazione contenuta all’art. 3 del D.Lgs.C.P.S. n. 708/1947 e successive modificazioni ed integrazioni. Pertanto, con specifico riferimento agli autori di testi/autori televisivi, si può affermare che non figurando nel novero dei soggetti obbligatoriamente assicurabili all’Enpals, non sussiste per gli stessi alcun obbligo di contribuzione nei confronti di questo Ente.
Al contrario, si riscontrano i presupposti per la sussistenza dell’obbligo assicurativo presso l’Enpals, laddove, dall’esame dell’attività posta concretamente in essere dalle figure in oggetto, risulti che sebbene i lavoratori siano stati inquadrati come autori televisivi/autori testi, le prestazioni rese dagli stessi coincidano con quelle peculiari di altre figure professionali obbligatoriamente iscritte all’Enpals (es. soggettista, sceneggiatore, etc.). Ciò anche in applicazione del più generale principio secondo cui “il criterio del nomen iuris adottato dalle parti non ha valore prevalente, dovendo la qualificazione medesima desumersi, oltre che dal dato formale, dalle concrete modalità della prestazione e di attuazione del rapporto”.

IL DIRETTORE GENERALE
(Massimo Antichi)

fonte: ENPALS

I commenti sono disabilitati.