Vote For Alessandro Angrisano

Alessandro Angrisano Produzioni Musicali



Indietro



Circolare n. 20 del 24/10/2008

(del 20/12/2008 alle 15:59:31, in ENPALS news, letto 1814 volte) -

Oggetto: Nuova determinazione della base imponibile contributiva.

Sommario: Con la presente circolare, a seguito dell’emanazione del D.L. n. 93/2008, convertito, con modificazioni in legge n. 126/2008, si illustrano le innovazioni intervenute in materia di determinazione dell’imponibile da assoggettare a contribuzione.

1. Campo di applicazione
L’art. 2, comma 6, del D.L. n. 93/20081, convertito in legge n. 126/2008, stabilisce che “nell’articolo 51, comma 2, del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, la lettera b) è soppressa”.
In proposito, pare opportuno precisare che la disposizione abrogata escludeva dalla base imponibile rilevante ai fini dell’imposizione fiscale e contributiva del reddito di lavoro dipendente, le erogazioni liberali effettuate dal datore di lavoro e taluni sussidi economici dallo stesso concessi.
1 Il decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 28 maggio 2008 ed entrato in vigore il giorno seguente alla sua pubblicazione.
2 Si rammenta, a tal proposito, che l’assoggettamento al prelievo contributivo dei redditi di lavoro dipendente avviene sulla medesima base imponibile determinata ai fini fiscali in virtù del principio di armonizzazione delle disposizioni fiscali e contributive introdotto con il DLgs. n. 314/1997.
Per effetto della suddetta soppressione, pertanto, concorrono alla formazione del reddito di lavoro dipendente da assoggettare a prelievo previdenziale, per l’intero importo, nel mese di effettiva corresponsione:
- le erogazioni liberali non superiori nel periodo d’imposta a 258,23 euro concesse in occasione di festività o ricorrenze alla generalità o a categorie di dipendenti;
- i sussidi occasionali concessi in occasione di rilevanti esigenze personali o familiari del dipendente;
- i sussidi corrisposti a dipendenti vittime dell’usura ai sensi della Legge n. 108/1996 o ammessi a fruire delle erogazioni pecuniarie a ristoro dei danni conseguenti a rifiuto opposto a richieste estorsive ai sensi del D.L. n. 419/1991, convertito dalla legge n. 172/1992.

IL DIRETTORE GENERALE
(Massimo Antichi)

Fonte: ENPALS

I commenti sono disabilitati.